Vendita dati sensibili da parte di dating app

Photo by Gilles Lambert on Unsplash

Il Norwegian Consumer Council ha recentemente accusato due note app di incontri di diffondere a terze parti dati personali dei propri utenti.

In un caso, tale diffusione riguarderebbe anche l’orientamento sessuale dei propri iscritti, una categoria di dati personali che l’art. 9 del GDPR ricomprende tra quelle speciali e che richiedono particolari cautele per essere trattate (tra cui, il consenso esplicito al trattamento di tali dati personali per una o più finalità specifiche). 

L’associazione dei consumatori norvegese denuncia la possibilità che i consumatori-utenti, esposti alla diffusione illegittima dei propri dati personali più delicati, possano essere oggetto di discriminazioni o manipolazioni. Per quanto il GDPR abbia portato l’attenzione su pratiche che, seppur diffuse e spesso tollerate, ledono i diritti delle persone, la strada da fare è ancora lunga.

Riflettori puntati sulla gestione dei cookiesDati personali e libertà di ricerca scientifica
Mandaci un messaggio!

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio


Ho letto l'informativa privacy ed esprimo il mio consenso al trattamento dati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi